dolci

Tiramisù

Il tiramisù…ma che invenzione meravigliosa! Non si riesce mai a dire di no a una fetta o a una cucchiaiata…!! Adoro farlo e adoro mangiarlo! Ogni tanto vorrei provarlo in versioni diverse, ma ogni volta cedo alla mia versione, cioè alla versione classica con i pavesini…aaaahhhh che goduriosa beatitudine!

Questa è stata una settimana piuttosto tranquilla…scuola, lavoro, fotografie e un po’ di riposo in più…!

Domenica mattina farò la prima uscita fotografica con gruppo della fotografia ed ho pauraaaaaaaaa!! Ho paura di non essere brava, anche perché con le foto fatte domenica verrà allestita una mostra…oioi…ho passato questi giorni a stressare cane, famiglia e animaletti vari per fare tutte le prove di luce, di messa a fuoco, di inquadratura,….maremma!! 🙂

Ma ritorniamo alla ricetta che è meglio!

INGREDIENTI:

  • 500 g di mascarpone
  • 1 confezione di pavesini
  • caffè
  • 4 uova
  • 4 cucchiai di zucchero
  • cioccolato fondente a pezzetti
  • cacao amaro

 

Prendete una ciotola e mettete i 4 rossi dell’uovo (non buttate via i bianchi) e sbatteteli con lo zucchero. Aggiungete il mascarpone poco per volta e mescolate in modo che si formi un composto liscio. Montate a neve ferma i bianchi e  aggiungete mescolando dal basso verso l’alto delicatamente in modo da non smontare il prodotto.

Prendete un contenitore per il dolce, prendete i pavesini e intingeteli con il caffè: fate uno strato di pavesini, copriteli con la crema di mascarpone, aggiungete i pezzetti i cioccolato; fate un altro strato di pavesini sempre intinti nel caffè, copriteli con la crema e aggiungete i pezzetti di cioccolato. Continuate così fino ad esaurimento di pavesini e sull’ultimo strato di mascarpone, spolverizzate con il cacao amaro. Coprite con carta trasparente o alluminio e mettete in frigo almeno per 12 ore…se dovete metterlo a tavola per una cena, preparatelo sempre il giorno prima!

Leccherete il contenitore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

RSS
Follow by Email
Facebook
Twitter
Instagram